Eventi

FRANKIE HI-NRG MC - È musica per vecchi?

Passato, presente e futuro del rap italiano
Dal 17/10/2021 al 17/10/2021
Teatrino Civico di Chivasso presso il Comune di Chivasso - Piazza Dalla Chiesa Generale Carlo Alberto, 5 -10034 - Chivasso (TO)

DOMENICA 17 OTTOBRE 2021 DALLE ORE 21:00 ALLE 22:30 presso il Teatrino Civico di Chivasso..



Frankie hi-nrg mc dialoga con il regista Enrico Bisi e la giornalista Marinella Venegoni



A cura di: Associazione 900, “L’Indice dei Libri del Mese”, Comune di Chivasso



Frankie hi-nrg mc (al secolo Francesco Di Gesù) è nato a Torino nel 1969. Di origini siciliane (Monreale - PA) ha vissuto a lungo a Caserta, Città di Castello (PG) e Roma. È un rapper, autore, compositore, street photographer, conduttore televisivo, videomaker. Tra i suoi ultimi progetti di quest'anno, la conduzione – da marzo 2021 - su Tim Vision di “Urban Inspirations”, ciclo di interviste a rapper e artisti urban della scena contemporanea e la cura dell'adattamento in italiano dei testi rap del film “Tutti pazzi per Yves” (Yves, 2019).



Enrico Bisi nasce nel 1975 a Torino. Laureato in Lettere con una tesi in Storia e critica del cinema, dal 1999 inizia a occuparsi di regia cinematografica e video. Dapprima realizza cortometraggi, girati in pellicola 16 e 35 mm che partecipano e ottengono riconoscimenti in molti festival internazionali, abbracciando tutti i continenti. Nel 2008 dirige il primo documentario, Solo un giorno, e nel 2010 dirige Pink Gang, coproduzione italo-tedesca con il contributo del ministero per i Beni e le attività culturali. Il film partecipa a numerosi festival e vince premi in Italia e all’estero. Oltre all’attività di regista, Bisi è anche montatore ed è stato insegnante di cinema presso istituti superiori e master post-universitari. Per Feltrinelli "Real Cinema", il docu-film Numero Zero: alle origini del rap italiano (2016).



Marinella Venegoni (Crescentino, 3 aprile 1947) è una giornalista, critico musicale e politica italiana.

Laureata in Filosofia a Torino, è stata per un breve periodo docente di ruolo in filosofia e storia nei licei, abbandonando poi l'insegnamento per intraprendere la professione di giornalista. Ha frequentato a Genova il primo corso in Italia di giornalismo e dopo averlo superato è stata assunta a Stampa Sera per poi passare a La Stampa, dove è stata cronista e inviata di cronaca. Ma l'amore per le canzoni (ha studiato musica e le piace cantare) ha fatto sì che negli Anni Ottanta diventasse in Italia la prima donna critico musicale d'un quotidiano. Ha conosciuto e intervistato moltissime rock e popstar, dai Rolling Stones agli U2 a Madonna e noti artisti italiani, da Battiato a Guccini, da Dalla a Vasco Rossi, Ha seguito migliaia di concerti in tutto il mondo per il quotidiano "La Stampa".

Ha collaborato con la Rai, soprattutto in campo radiofonico, scrivendo e conducendo alcuni programmi negli Anni Ottanta. È stata ospite di moltissimi programmi televisivi, a partire dal "Maurizio Costanzo Show" nei primi anni Novanta, fino alle innumerevoli rubriche che ruotano in Rai intorno a Sanremo. È presente all Festival dal 1982, negli ultimi anni soprattutto con le "pagelle" molto seguite. Nel Duemila è stata autrice e coordinatrice di un volume pubblicato da La Stampa con titolo "Sanremo '50"; e presso il suo giornale ha avuto a lungo un blog molto seguito dai fans della musica, "On the Road". Ha vinto vari premi giornalistici per la sua attività di critico di musica pop e rock.